Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 153

www.coelum.com

153

La doppia Σ 1509

A nord di δ Crt è invece situata ε Crt, altra gigante arancione di tipo K5III, che brilla di magnitudine di +4,82. Pur essendo simile in massa e dimensioni rispetto alle due precedenti, la più debole luminosità apparente esibita è in relazione alla sua maggiore distanza, pari a 376 anni luce. Una doppia che merita di essere osservata è Σ 1509, situata 5° a ovest di ε Crt, risolvibile con facilità in telescopi di media potenza: le due compagne, di settima e nona grandezza, distano tra loro 33" d’arco e brillano entrambe di luce arancione.

θ Crt, NGC 3763

e NGC 3962

Chiude la figura, a nordest di ε Crt, l’unica stella principale azzurra di una certa importanza presente nella zona, θ Crt, di magnitudine +4,68. Lontana 280 anni luce, si tratta di una caldissima stella azzurra di tipo B9.5Vn (11700 K), dalla massa 3,4 volte il Sole e con una luminosità intrinseca 182 volte maggiore. Misure dirette del suo diametro angolare, pari a 0,334 millesimi di secondo d’arco, le attribuiscono un diametro pari a 3 volte quello del Sole e una velocità di rotazione all’equatore compresa tra 180 e 235 m/s, valore che ne rende la struttura schiacciata ai poli per effetto centrifugo. La sua età stimata è di “soli” 175 milioni di anni.

In un’area compresa entro 2 gradi da questa stella è presente un nutrito numero di galassie di decima e undicesima grandezza, tra queste ne citiamo una situata 4' a sudovest della stella, la piccola ma bella NGC 3763. Una bella spirale vista di fronte e larga più di 1', la cui osservazione è però disturbata non poco dalla luce di θ Crt.

La seconda galassia più interessante della Coppa la troviamo nell’area orientale, nei pressi del confine con il Corvo, NGC 3962, reperibile circa 3° gradi a nord di η Crt. Lontana 45 milioni di anni luce, si tratta di una ellittica di magnitudine apparente integrata +10,9 estesa su un’area di circa 2,6' x 2,2'. Osservabile già con un telescopio da 150 mm di apertura, appare come una macchia chiara circolare priva però di particolari salienti.

NGC 3763, una bella spirale vista di fronte disturbata non poco dalla luce della vicina θ Crt. Crediti: DSS2.