Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 150

Coelum Astronomia

150

Jc16, una bella stella doppia

A sudest di Alsharas, nei pressi del confine con l’Idra, è presente una bella doppia, facile sia per separazione che per differenza ridotta di luminosità: Jc16 (SAO 179936). Scoperta da William Stephen Jacob al Madras Observatory, in India a metà del 19° secolo, con un rifrattore da 16 centimetri di apertura.

Situata a quasi metà del confine meridionale della costellazione, tale sistema può essere risolto con strumenti da almeno 80 mm di apertura: la primaria è una stella bianca che splende di magnitudine +5,8 mentre la secondaria sfiora la nona grandezza; nonostante la generosa separazione delle due, di poco inferiore agli 8" d’arco, la forte differenza di splendore rende non poco difficoltosa la percezione all’oculare dell’astro più debole il cui colore, per contrasto, appare sensibilmente violaceo.

NGC 3511 e NGC 3513: una bella coppia di galassie

Circa 2° a ovest di β Crt è facilmente reperibile una bella coppia di galassie a spirali separata tra loro da una decina di primi, la più settentrionale è NGC 3511, lontana 45 milioni di anni luce. Si presenta come un fuso elongato in senso ENE-OSO, con l’asse maggiore che supera i 6'. Presenta un bulge piccolo e dei bracci molto stretti e ben avvolti. Nelle fotografie non appare infatti dissimile dalla ben nota grande Galassia di Andromeda, presentando come questa un’inclinazione di circa 45° rispetto al suo piano del disco. A sud di questa, visibile nello stesso oculare, è NGC 3513, una bella barrata di tipo Sbb estesa per 2,8'x2,2', con magnitudine apparente integrata +11,1 e braccia moderatamente avvolte attorno al nucleo. La coppia venne scoperta il 21 dicembre 1786 da William Herschel.

Crediti: SDSS.