Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 144

120

Coelum Astronomia

Cane Maggiore e la rossa Aldebaran (mag. +0,85) del Toro solo se disporremo di un orizzonte completamente libero. Più in alto, vediamo Cassiopea e Perseo, ma sono gli inconfondibili Gemelli e Auriga che si prestano invece ancora a proficue osservazioni.

In Auriga, riconosceremo immediatamente la meravigliosa Capella (mag. +0,05) e il bellissimo ammasso aperto M 36, di cui possiamo ammirare una bella immagine, che ritrae ambedue gli oggetti, ripresi al telescopio remoto UAI (ASTRA #2).

Il Dragone e la Giraffa continuano il loro lento giro intorno al Polo Celeste: la Polare e l’Orsa Minore.

144

Sopra. Capella in Auriga. Telescopio Remoto UAI (ASTRA #2, Newton, 750 mm/5 & SBIG ST8XME su Avalon M uno, Castiglione del Lago, PG). Giorgio Bianciardi.

Sotto. L’ammasso stellare aperto M36 in Auriga, grappolo di giovani stelle bianco-azzurre. Telescopio Remoto UAI (ASTRA #2, Newton, 750 mm/5 & SBIG ST8XME su Avalon M uno, Castiglione del Lago, PG). Enzo Pedrini.