Coelum Astronomia 209 - 2017 - Page 70

70

Coelum Astronomia

creando la tanto desiderata forma a parabola per concentrare alla perfezione le onde radio nel ricevitore sospeso (molto più piccolo e leggero di quello di Arecibo). La bassa tolleranza dimensionale di costruzione e il controllo certosino permette di modellare la geometria della superficie con uno scarto di precisione di soli 3 mm.

La “geometria adattiva”, continuamente aggiustata, rende anche possibile il tracking degli oggetti celesti per numerose ore oppure di cambiare l’oggetto da osservare. Ovviamente tale sistema ha richiesto uno sforzo a livello ingegneristico davvero immenso, considerando che le deformazioni introdotte provocano degli stress in grado di logorare “a fatica” le strutture metalliche (è quel fenomeno che possiamo sperimentare tutti noi piegando una graffetta metallica: possiamo piegarla due o tre volte senza danni, ma infine la graffetta si spezza) che pertanto sono state costruite con materiali speciali e vincoli di qualità tali da garantire la vita operativa di 30 anni prevista per il radiotelescopio.

Il Ricevitore

Un componente fondamentale di un radiotelescopio è il ricevitore, quell’elemento che contiene gli strumenti scientifici in grado di

Una vista laterale dell’antenna del radiotelescopio. Crediti: NAOC.