Coelum Astronomia 209 - 2017 - Page 161

6

5

7 marzo 2017

05:30 - Mercurio in congiunzione eliaca superiore (sep. = 1,7°; dist. Terra = 1,362 UA).

09:00 - L'asteroide (268) Adorea in opposizione nel Leone (dist. Terra = 1,704

UA; m = +11,8; el. = 177°).

12h - Mercurio (m = –2,0) in transito nel campo del coronografo LASCO C2 fino all’8 marzo.

www.coelum.com

161

5 settembre 2012 - Anniversario

Alle 06:26 TU del 5 settembre la sonda statunitense DAWN accese i propri motori a ioni per dirigersi verso il pianeta nano 1 Cerere, seconda tappa della sua missione, che ha raggiunto nel 2015. Lanciata da Cape Canaveral il 27 settembre 2007 con lo scopo di fotografare in altissima definizione e studiare l'asteroide 4 Vesta, ha compiuto la missione con pieno successo.

Leggi il report sulla Missione DAWN a cura di Pietro Capuozzo.

8 marzo 2017

12h - La cometa 2P/Encke (m = +6,0) in transito nel campo del coronografo LASCO C3 fino al 14 marzo.

18:00 - Per circa un’ora è osservabile la “maniglia d’oro” (Golden handle) sulla Luna: il Sole sorge sui Montes Jura illuminandoli, mentre il Sinus Iridum ai loro piedi è ancora in ombra. L’effetto è quello di un arco brillante che si staglia sul terminatore.

19:40 - L'asteroide (41) Daphne in opposizione nel Leone (dist. Terra = 1,224 UA; m = +9,6; el. = 175°).

20:30 - La Luna (h = 62°; fase = 84%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella SAO 97653 (m = +6,0) con AP = 143°. L’occultazione termina alle 21:32 (h = 64°; AP = 240°).

5 marzo 2017

11:08 - La Luna al Primo Quarto.

14:40 - L'asteroide (43) Ariadne in opposizione nel Leone (dist. Terra = 1,323 UA; m = +10,7; el. = 174°).

6 marzo 2017

00:49 - La Luna (h = 10°; fase = 56%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella 111 Tauri (SAO 94526; m = +5,0) con AP = 139°. L’occultazione termina alle 01:25 (h = 4°; AP = 222°).

12:32 - Inizia la rotazione di Carrington n. 2188.

19:39 - La Luna (h = 67°; fase = 64%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella SAO 95397 (m = +6,6) con AP = 29°. L’occultazione termina alle 20:19 (h = 64°; AP = 330°).

20:16 - La Luna alla massima declinazione nord (+18° 27’).

20:40 - La Luna (h = 62°; fase = 65%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella SAO 95456 (m = +6,6) con AP = 123°. L’occultazione termina alle 21:47 (h = 52°; AP = 242°).

La Voyager 1 effettua il flyby con Giove passando a meno di 320.000 km, catturando le prime immagini dettagliate del gigante del sistema solare e delle sue lune.

La sonda spaziale Voyager 1 è stata una delle prime esploratrici del sistema solare esterno, ed è ancora in attività. Fu lanciata nell'ambito del Programma Voyager della NASA il 5 settembre 1977 da Cape Canaveral poco dopo la gemella Voyager 2 in un'orbita che le avrebbe permesso di raggiungere Giove per prima. Dopo aver sfiorato i due pianeti giganti, Giove e Saturno, sta viaggiando indisturbata verso l'esterno del sistema solare.

Le scintillanti stelle e gli sbuffi di gas creano uno scenario mozzafiato in cui trova dimora la testimonianza della morte di una stella, la supernova 1987A, esplosa il 23 febbraio 1987 nella Grande Nube di Magellano, una galassia vicina.

L'immagine, che mostra al centro il resto di supernova, con i caratteristici anelli interni ed esterni di materiale, ripresa in tricromia, è composta da diversi scatti della supernova e della sua regione confinante, effettuati con la Wide Field Planetary Camera 2 dell'Hubble Space Telescope nel settembre 1994, febbraio 1996 e luglio 1997.

Crediti: Hubble Heritage Team

(AURA/STScI/NASA/ESA).

5 marzo 1979 - Anniversario

8

7

8 marzo 1979 - Anniversario

La Voyager 1 scopre dei vulcani in attività su Io, il più interno dei quattro satelliti medicei, il quarto satellite del sistema solare per dimensione e quello più denso di tutti. Il suo nome deriva da quello di Io, una delle molte amanti di Zeus secondo la mitologia greca.