Coelum Astronomia 209 - 2017 - Page 159

Supernovae di Tipo Ia-91T

Le supernovae di Tipo Ia-91T sono una sottoclasse delle tradizionali Ia, caratterizzate da righe più larghe nello spettro e perciò da velocità di espansione e temperature più alte dei materiali espulsi (ejecta). Hanno un'evoluzione fotometrica più lenta e sono associate a popolazione stellare giovane. La capostipite di questa sottoclasse è appunto la SN1991T scoperta il 13 aprile 1991 dai nostri Mirko Villi e Giancarlo Cortini insieme a Bob Evans, nella bella galassia a spirale NGC 4527. Questo è un classico caso in cui la supernova diventa più luminosa dell’intera galassia che la ospita.

L’Osservatorio di Monte Agliale aveva già ripreso la galassia ospite nei giorni 24, 8 e addirittura il 1° gennaio, giorno in cui il transiente mostrava la maggior luminosità, ma stranamente il programma automatico di analisi delle immagini non aveva evidenziato la presenza dell’oggetto. Come se non bastasse, tutti i vari programmi professionali di ricerca supernovae non hanno segnalato questa supernova “fantasma” che perciò è rimasta lì per quasi un mese senza che nessuno la notasse oppure riprendesse la galassia. Essendo questa supernova “vecchia” di oltre un mese (l’esplosione dovrebbe infatti risalire all’ultima decade di dicembre 2016) non è risultata essere un oggetto molto appetibile per i professionisti, che seguono con maggior interesse le fasi iniziali di un evento di supernova. A oggi infatti nessun Osservatorio professionale ha ancora ripreso lo spettro di conferma, e alla supernova è rimasta assegnata la sigla provvisoria AT2017qu. Possiamo però provare a fare un’ipotesi sul tipo di supernova: in base alla distanza della galassia, alla luminosità del transiente e alla sua evoluzione piatta, dovremmo essere di fronte a una supernova di tipo IIP oppure a una di tipo IIn.

Grazie a queste due scoperte del mese di gennaio, Paolo Campaner, raggiunge la quota di 14 scoperte (di cui due come co-scoperte) ed entra di diritto nella Top Ten italiana dei ricercatori amatoriali di supernovae (vedi articolo “La Top Ten dei Cacciatori Italiani di Supernovae” pubblicato su Coelum Astronomia n. 208).

AT2017qu PGC 29080

www.coelum.com

159