Coelum Astronomia 209 - 2017 - Page 156

osservare preferibilmente per tutta la penisola a ridosso dell’alba, quando raggiungerà la massima altezza. La sua luminosità dovrebbe variare dalla nona all’ottava magnitudine. Ci farà compagnia per qualche mese, periodo nella quale la vedremo crescere fino ad arrivare forse alla soglia della visibilità ad occhio nudo.

Ci saluta invece la 45P/Honda- Mrkos- Pajdusakova. Già passata al perielio e alla minima distanza dalla Terra, si sta ora allontanando per tornare a trovarci fra cinque anni. Diamole un ultimo saluto prima che si indebolisca troppo, cercandola nella prima parte del mese, appena dopo cena, nella pancia del Leone. In quel periodo la sua magnitudine non dovrebbe essere distante dalla decima magnitudine.

Sopra. La cometa 45P/Honda- Mrkos- Pajdusakova del 19 gennaio 2017 di Rolando Ligustri, qui ripresa vicina alle galassie NGC 4656 e NGC 4631.

Sotto. La cometa C/2015 V2 Johnson di Adriano Valvasori. Una bella immagine della cometa C/2015 V2 Johnson ripresa il 31 gennaio 2017 con un telescopio Corrected Dall-Kirkham 17" f/4.5 e focale di acquisizione di 1940 mm. Tutte le informazioni e la fotografia sono disponibili in PhotoCoelum.

Coelum Astronomia

156