Coelum Astronomia 209 - 2017 - Page 128

A lungo venne invece imputata come “colpevole” degli effetti prodotti su NGC 2537 la bella IC 2233, situata a soli 17' a sudest. Tuttavia, osservazioni radio eseguite con il Very Large Array hanno mostrato che le due galassie si trovano a distanze notevolmente diverse. IC 2233 è una spirale vista di profilo eccezionalmente sottile, che non mostra alcun rigonfiamento centrale: una tra le più “piatte” conosciute! È situata a lato di una stella di decima grandezza, a sua volta accompagnata da una più debole, e la visione della galassia accanto alla coppia è davvero notevole perché dà l’idea proprio di un perfetto squarcio nel buio cosmico. Lontana 40 milioni di anni luce, IC 2233 venne scoperta dall’astronomo britannico Isaac Roberts nel 1894. Tipiche spirali come la Via Lattea sono usualmente composte da tre componenti visibili: il disco, laddove si concentrano le braccia a spirale e la maggior parte del gas e polveri; l’alone, uno sferoide che avvolge il disco; il rigonfiamento centrale, situato attorno al centro della galassia, formato da una grande concentrazione di stelle vecchie. Ebbene, il caso di IC 2233 è tutt’altro che tipico: è infatti prototipo delle galassie super-sottili, laddove il diametro della galassia è almeno dieci volte più grande rispetto al suo stesso spessore, formate dal solo disco e senza alcun rigonfiamento centrale. Il colore bluastro esibito dal disco, oltre a provare la natura a spirale della galassia, indica la presenza di stelle giovani calde e luminose. Inoltre, IC 2233 non mostra bande di polveri ben definite ma solo un paio di piccole regioni a chiazze, situate sia sopra che sotto il piano della galassia. IC 2233 è una galassia con un basso tasso di formazione stellare (secondo le stime, con meno di una massa solare ogni venti anni!): un oggetto tranquillo ma davvero affascinante.

La spezzata delineata dalle stelle più appariscenti della costellazione prosegue ora con un balzo a nord-ovest, lungo 8°, per giungere a 21 Lyn, una stella bianca di sequenza principale che, dalla distanza di 250 anni luce, splende di magnitudine +4,64; la sua luminosità intrinseca è una sessantina di volte quella solare, mentre il suo diametro è solo il triplo. A un solo grado a nordovest da essa ecco 20 Lyn, altra doppia

Coelum Astronomia

128

La bella e particolare galassia IC 2233, una galassia a spirale vista di profilo eccezionalmente sottile. Crediti: SDSS 9.