Coelum Astronomia 206 - 2016 - Page 98

Congiungendo invece le due stelle più in alto, gamma Orionis con Betelgeuse, e procedendo nella direzione dell’orizzonte a est, ecco Procione (mag. +0,4). Questo astro è posto più in alto rispetto a Sirio e quindi è stato chiamato “colui che viene prima del Cane”. Si tratta di un altro astro luminosissimo, leggermente più distante da noi rispetto a Sirio (circa 11 anni luce).

Alla destra dei piedi di Orione, verso sud, troviamo invece l’Eridano, con il suo lungo serpeggiare di deboli stelle, che potrà essere apprezzato solo nel buio e trasparente cielo della campagna.

98

Coelum Astronomia

Emisfero Ovest

Guardando a Ovest

Nella regione occidentale del cielo dominano alte le costellazioni di Cefeo, Cassiopea, Perseo, Andromeda e Pegaso. Se le prime sono attraversate dalla debole Via Lattea invernale, le ultime due, lontane dal Disco Galattico, sono ricche di lontane galassie.

Cigno, Lira e le piccole costellazioni Volpetta e Freccia scompaiono invece all’orizzonte,

tramontando già alle 21:00 circa. Solo la piccola Lucertola, ancora abbastanza alta sull’orizzonte ovest, ci offre un’ultima occasione per vedere questi campi ricchissimi di stelle.

A nord possiamo ammirare l’Orsa Maggiore e, più in alto, il Dragone che continuano a girare nella notte intorno all’Orsa Minore e alla sua Stella Polare.

Visualizza la Mappa del Cielo dell'Emisfero Ovest

Il primo lunedì del mese non dimenticate il viaggio nel cielo di una costellazione con i telescopi remoti ASTRA, guidato da Giorgio Bianciardi, vicepresidente UAI. Collegarsi al portale di AstronomiAmo di Stefano Capretti: www.astronomiamo.it. Dalle 21:30 alle 22:30.

A sinistra. NGC 7331, una galassia a spirale, e più lontane galassie nel cielo del Pegaso. Lontani “Universi isola” costituiti da centinaia di miliardi di stelle. Telescopio remoto ASTRA #1. Massimo Orgiazzi.