Coelum Astronomia 206 - 2016 - Page 93

A sinistra. Una bella congiunzione a tre tra una sottile falce di Luna (fase 31%), Giove (mag. –1,9) e la brillante Spica (mag. +1,1). I momenti migliori per fotografarla saranno dalle 3:00 in poi, quando i tre astri raggiungeranno l’altezza “comoda” di almeno 10° per essere fotografati con gli elementi del paesaggio.

LA NOTTE ASTRONOMICA

I tempi, in TMEC, sono calcolati per una località a 12° Est e 42° Nord. Il crepuscolo astronomico inizia, o termina, nel momento in cui il Sole si trova 18° sotto l’orizzonte (vedi l’articolo all’indirizzo www.coelum.com/articoli/risorse/il-crepuscolo).

FINE

CREPUSCOLO

SERALE

INIZIO

CREPUSCOLO

MATTUTINO

DURATA

NOTTE

ASTRONOMICA

Dic 01 18:21 11:20 05:41

06 18:21 11:24 05:45

11 18:21 11:28 05:49

16 18:23 11:30 05:53

21 18:25 11:31 05:56

26 18:28 11:30 05:58

31 18:31 11:28 05:59

Il crepuscolo astronomico è definito come l’intervallo di tempo dopo il tramonto o prima del sorgere del Sole, in cui vi siano ancora in cielo delle tracce di luce. Il crepuscolo astronomico termina quando spariscono anche le ultime tracce di luce ed inizia la notte astronomicamente intesa, il che capita quando il Sole raggiunge i 18° sotto l’orizzonte. Come istante (all’alba o al tramonto) è definito dall’istante in cui il Sole ha l’altezza –18° sull’orizzonte. Come intervallo di tempo (all’alba o al tramonto) è definito dall’intervallo di tempo che il Sole impiega a passare da 0° a –18° sull’orizzonte.

www.coelum.com

93