Coelum Astronomia 206 - 2016 - Page 64

secondo gli astronomi, queste scarpate sarebbero dovute a moti tettonici recentissimi, in termini geologici.

«La giovane età delle piccole scarpate permette a Mercurio di unirsi alla Terra nella famiglia dei pianeti tettonicamente attivi», spiega Tom Watters del National Air And Space Museum. «Ancora oggi, nuove faglie si formano sulla superficie di Mercurio, mentre l'interno continua a raffreddarsi, contraendo il pianeta».

Gli scienziati sospettano che Mercurio possa anche essere caratterizzato da attività di natura sismica. Future missioni verso la superficie del pianeta potrebbero essere in grado di confermare questi sospetti.

Il Transito di Mercurio sul Sole

Non si tratta di una scoperta scientifica ma sicuramente è da ricordare un evento astronomico piuttosto raro: il transito di Mercurio sul Sole, avvenuto il 9 maggio scorso.

Per ricordarlo rimandiamo agli speciali pubblicati su Coelum Astronomia n.199 e n.200, alla gallery con tutte le bellissime foto dei nostri lettori pubblicate su Photo-Coelum e vi proponiamo qui sotto un magnifico video in time-lapse di Alessio Vaccaro e Egidio Di Bianca (Blue Journey Astrophotography).

64

Coelum Astronomia