Coelum Astronomia 206 - 2016 - Page 116

Sopra. Recenti misure hanno verificato che i filamenti esterni della Crab Nebula si espandono a 1000 km/s, con una velocità angolare radiale di 0,4" all’anno, tanto che lo spostamento è già percepibile in riprese amatoriali effettuate a distanza di 3 anni (1,2"). La simulazione in alto raffigura nelle stesse dimensioni di campo come doveva apparire la Crab Nebula nel 1750, come appare oggi e come apparirà nel 2250.

M31, la Grande Galassia di Andromeda

Il primo è noto come M31, ovvero, la Grande Galassia di Andromeda.

Nel decimo secolo il famoso astronomo persiano Al Sufi la descriveva come una “piccola nuvola nel cielo” (oggi sappiamo che la sua magnitudine è +3,4), e questo suo aspetto è rimasto invariato se la si osserva ad occhio nudo da cieli scuri, oppure con dei piccoli binocoli. Tuttavia, la “piccola nuvola” nascondeva al tempo un segreto risolto solamente con l’avanzare della conoscenza e della tecnologia: era una intera galassia, come la nostra Via Lattea.

La luce delle sue 300 miliardi e oltre di stelle impiega 2,2 milioni di anni a raggiungerci alla velocità della luce, circa 22 mila secoli, attraversando una distanza di oltre 24 quintilioni di km!

L’oggetto è così distante che solo tramite telescopi e fotografie a lunga posa emerge in tutta la sua grandiosità, un’altra enorme isola nell’universo, ricolma di stelle e mondi.

La galassia è accompagnata da due galassie satelliti principali, M32 e M110, che possono essere viste con telescopi di medie dimensioni. Risulta essere più grande della Via Lattea, arrivando a circa 220 000 anni luce di estensione, ed è stato calcolato che tra circa 3,75 miliardi di anni le due entreranno in collisione, andando a formare una gigantesca galassia ellittica. Successivi studi hanno illustrato che anche una galassia vicina M33, potrebbe partecipare a questo evento.

Le sue coordinate sono: RA 00h 42m 44s – Dec.+41° 16m 09s.

Di questo soggetto è disponibile nell’Astroshop di Coelum Astronomia anche il poster CFHT-Coelum in formato 50×70 cm.

116

Coelum Astronomia