Coelum Astronomia 206 - 2016 - Page 96

Alle 22:00 il cielo di fine autunno mostra all’orizzonte est le costellazioni tipiche delle notti invernali. Già abbiamo iniziato ad ammirare la magnificenza di Orione, la sua maggiore altezza ce ne farà apprezzare ancora meglio la sua maestosità. La figura, ben nota anche ai non appassionati, si innalza sull’orizzonte sudest perfetta nel suo asterismo di 4 stelle a formare un grande rettangolo di stelle luminose con al centro le caratteristiche 3 stelle perfettamente allineate tra loro (a formare la cintura del gigante Orione). Abbiamo già iniziato lo scorso mese a utilizzare questa costellazione come marker di riferimento per trovare le splendenti costellazioni invernali. Orione è una regione del cielo ricchissima di nebulose luminose - fucine e culle di giovani stelle - e di nebulose oscure, composte di polveri disseminate tra le stelle a formare immense nubi grandi anche decine di anni luce.

Nell’area a sinistra di Orione, troviamo 3 stupende costellazioni: i Gemelli con Castore (mag. +1,9) e Polluce (mag. +1,2) ai piedi, più sopra l’Auriga con

la bellissima gigante Capella (mag. +0,1) e il Toro con il suo occhio rosso come una fornace, Aldebaran (mag. +0,9), e le misteriose Pleiadi in alto, (misteriose all’occhio nudo: quante stelle riuscite a distinguere nell’asterismo? 5, 7 o addirittura 12?) delle quali abbiamo scritto lo scorso mese.

Guardando più in basso sull’orizzonte, in direzione sudest, l’allineamento delle 3 stelle della cintura ci indicano, molto evidente, la luminosissima stella Sirio (mag. -1,5), di inconfondibile colore bianco-azzurro, una delle stelle più vicine a noi. Ancora bassa sull’orizzonte ma si imporrà con la sua luce quasi abbagliante (si dice che possa addirittura proiettare delle ombre).

96

Coelum Astronomia

Uno Sguardo al Cielo di Dicembre

Impariamo a osservare il cielo con la UAI - Unione Astrofili Italiani

di Giorgio Bianciardi - Vicepresidente UAI

Alle 22:00 il cielo del tardo autunno inizia a mostrare all’orizzonte est le costellazioni che allieteranno, alte a sud, le notti invernali. Sono tra le più belle costellazioni del cielo e le più ricche di innumerevoli oggetti celesti interessantissimi. Alcune di queste costellazioni hanno un aspetto così caratteristico che è facilissimo riconoscerle e servono da guida per trovare le altre sulla volta celeste senza alcuna difficoltà.

Guardando a Est

Emisfero Est

Visualizza la Mappa del Cielo dell'Emisfero Est

I Telescopi Remoti ASTRA

Utilizzando Internet non ci sono limiti geografici e chiunque, da qualsiasi parte del mondo, può controllare in remoto i telescopi ASTRA e ottenere le immagini digitali da utilizzare per i propri scopi di ricerca o di semplice diletto. Accesso gratuito. Per maggiori informazioni visita il sito WEB Telescopio Remoto UAI (http://astronews.uai.it/telescopioremoto.uai.it/index.php/) naviga nel sito di ASTRA (www.astratelescope.org) con il quale potrai navigare tra stelle e galassie con i telescopi remoti (dopo aver richiesto la pw gratuita) e iscriviti al gruppo Facebook (https://www.facebook.com/groups/127716650039/).