Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 36

Completata la missione Rosetta

Dopo aver effettuato una serie di voli radenti del nucleo della cometa 67P Churyumov-Gerasimenko a quote variabili fra i 2 e 10 km per tutto il mese di settembre, la sonda Rosetta dell’ESA ha effettuato un’accensione deorbitante alle 20:50 TU del 29 settembre e ha eseguito il touch-down sulla superficie del corpo celeste alle 10:39 TU del 30 settembre, con una velocità residua di 0,9 m/s. La sonda non è più stata in grado di comunicare anche se è potenzialmente sopravvissuta all’impatto e la missione è stata dichiarata formalmente completata dopo il corrispondente ritardo di trasmissione e la conferma della perdita di contatto radio dal centro di controllo di Darmstadt alle ore 11:19 TU.

La missione, in sintesi, è iniziata con il lancio del 2 marzo 2004 a bordo di un Ariane 5 con l’immissione su un’orbita solare di 0,88 UA x 1,09 UA x 0,4°. Ha eseguito un primo flyby con la Terra a 1955 km di distanza il 4 marzo 2005, un flyby con Marte a 250 km di distanza il 25 febbraio 2007 e un ulteriore flyby con la Terra il 13

novembre 2007 a una distanza di 5301 km, passaggio che l’ha inserita

in un’orbita solare di

0,91 UA x 2,26 UA x 7,7°. Da questo momento ha eseguito un sorvolo dell’asteroide (2867) Steins da 800 km di distanza il 5 settembre 2008, un sorvolo del (21) Lutetia il 10 luglio 2010 da una distanza di 3162 km e infine il rendez-vous con la cometa 67P il 6 agosto 2014. Il 12 novembre dello stesso anno rilasciava il lander Philae da una quota di 22 km ed è rimasta in orbita

intorno al nucleo di 67P a

una quota massima di 500

km (superata solo due volte nel periodo di

osservazione della superficie cometaria).

È stata un’emozione molto forte quando al centro di controllo hanno visto sui monitor la perdita di segnale e per i controllori di volo della sonda ha significato la fine di una spettacolare missione ESA. Come per tutte le missioni, ora tocca agli analisti dei dati che avranno di che studiare per diversi anni a venire.

Grazie Rosetta, missione compiuta nel migliore dei modi!

La cometa vista da 16 km con la narrow-camera dello strumento Osiris. L'immagine è stata scattata alle 3:20 ora italiana del 30 settembre, durante la discesa. La risoluzione è di circa 30 cm/pixel e il campo è di circa 614 metri in larghezza.

Crediti: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team

Leggi lo

Speciale MISSIONE ROSETTA

su Coelum 204

36

Coelum Astronomia