Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 30

Astronomia, con 219 insegnanti che hanno svolto la funzione di tutor. Durante tutta la loro avventura, i ragazzi, hanno mostrato di tenere tantissimo alle Olimpiadi, partite da un tema svolto a casa, fino alle gare a Pamporovo.

Questi giorni bulgari sono trascorsi scanditi da confronti sull’astrofisica ad orari improbabili, poche ore di sonno e qualche sintomo d’influenza, ma

anche dal relax meritatissimo nella piscina e nella SPA dell’albergo. Tante le visite: all’Osservatorio astronomico di Rozhen, al Planetario e al Museo Storico Nazionale di Smolyan, al villaggio Shiroka Laka e alla grotta di Jagodinska. E non è mancato certo il divertimento e l’occasione per fare amicizia con gli altri ragazzi: attività sportive, bellissimi spettacoli in costume, cori tipici bulgari. Senza dimenticare la serata della “gara” dei talenti – nella quale Augusto si è esibito suonando magistralmente l’organetto, mentre l’intera squadra ha cantato “Le Leggi di Keplero” dei Supplenti Italiani – e l'intervista inaspettata a Flavio da Caterpillar di Radio 2.

Ancora congratulazioni a tutti! Siamo a ridosso delle XV Olimpiadi Italiane di Astronomia. Diamoci da fare anche per questa prossima edizione!

Le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono finanziate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con la Società Astronomica Italiana e l’Istituto Nazionale di Astrofisica, a questi ultimi ne compete anche l’organizzazione.

Pagina Facebook dell'iniziativa: Olimpiadi Italiane di Astronomia

30

Coelum Astronomia