Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 26

EXOMARS

TGO si inserisce in orbita, silenzio da Schiaparelli

19 OTTOBRE 2016: il grande giorno di ExoMars è arrivato e ha lasciato un profondo segno. Da un lato la perfetta riuscita della manovra del TGO e dall'altra la drammatica e ancora incerta fine del piccolo lander Schiaparelli.

Il Trace Gas Orbiter (TGO) ha completato con successo la cruciale manovra di inserimento orbitale; nel frattempo, il modulo Schiaparelli ha eseguito una drammatica discesa attraverso l'atmosfera marziana, ma il programma delle fasi di atterraggio è stato eseguito con successo solo parzialmente. Un'improvvisa perdita delle comunicazioni radio ha lasciato nel mistero il momento cruciale della manovra.

L'accensione del motore da 424 N di spinta di TGO è avvenuta in perfetto orario, alle 15:04:47 ora italiana. La prima parte della manovra è stata monitorata in tempo reale dall'antenna 43 del Deep Space Network di Canberra; poi, la sonda è scomparsa dietro l’orizzonte marziano, interrompendo tutte le comunicazioni con la Terra. Lo spegnimento del motore è avvenuto alle 17:24, leggermente prima del previsto, portando la sonda su un'orbita con un periodo di poco superiore a quello desiderato (pari a 4 giorni marziani), ma comunque ben all'interno dei limiti. La manovra ha rallentato la sonda di circa 5580 chilometri orari. TGO ha ristabilito le comunicazioni tramite la sua antenna ad alto guadagno alle 18:34, dopo essere tornata in normale assetto di volo ed essere riemersa al di sopra dell'orizzonte marziano.

Meno chiaro, invece, è ancora lo stato di Schiaparelli. Il modulo d'atterraggio si è risvegliato con successo alle 15:27 e ha fatto il

di Pietro Capuozzo - Polluce Notizie

ESA/ATG Medialab

26

Coelum Astronomia