Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 159

In attesa dell’arrivo della 45P/Honda- Mrkos- Pajdusakova, che spezzerà finalmente un lungo periodo senza comete luminose, proponiamo anche questo mese un oggettino attualmente quasi insignificante (dodicesima magnitudine), ma che è inserito nella lista degli “astri chiomati” più promettenti del 2017. Stiamo parlando della C/2015 V2 (Johnson), scoperta verso la fine del 2015 da J.A. Johnson del Catalina Sky Survey. Si tratterà quindi di osservare una cometa in fase di avvicinamento, che attualmente dista ancora circa 3 UA dal Sole.

L’ora più adatta per cercarla non è certo comodissima, bisognerà infatti essere all’opera un po’ prima del termine della notte astronomica, momento nel quale la troveremo piuttosto alta sull’orizzonte frugando tra le stelle dei Cani da Caccia.

Il primo giorno di novembre disterà poco più di un grado dalla bella e luminosa galassia a spirale M106, scoperta da Mechain nel 1791 e in seguito inserita nella bibbia degli osservatori del profondo cielo, il Catalogo Messier. Il 13 novembre disterà invece poco più di 15’ dalla rossissima Y CVn, una celebre stella variabile al carbonio conosciuta anche come “La Superba”, che varia la propria luminosità in 160 giorni dalla magnitudine 4,8 alla 6,3. Sarà l’occasione, oltre che per osservare la cometa, per stimare la luminosità della stella. La corsa mensile della Johnson si concluderà a nei pressi di M51, la Whirlpool Galaxy.

La JOHNSON in anteprima

COMETE

di Claudio Pra

Sopra. Una bella immagine della cometa 45P/Honda-Mrkos-Pajdusakova che darà spettacolo il prossimo anno. Ripresa del 2 ottobre 2011, cortesia Gregg L. Ruppel. Crediti: Gregg Ruppel (greggsastronomy.com).

A sinistra. La mappa mostra il percorso della cometa C/2015 V2 Johnson durante il mese di novembre alle ore 4:00 del mattino. La posizione è calcolata per una località situata a 42° di latitudine Nord e 12° di longitudine Est.

www.coelum.com

159