Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 140

Scarica la

mappa completa

della costellazione

Algenib, una variabile di tipo β Cep

Nel 1911, l'astronomo americano K. Burns scoprì che la velocità radiale di Algenib presentava leggere variazioni, proprietà che 42 anni più tardi un altro astronomo americano, D.H. McNamara, collegò a quelle di piccola ampiezza ma che comunque la stella presenta nel visuale, comprese tra le magnitudini 2,78 e 2,89 in un ciclo dalla durata di 3,6 ore; Algenib è infatti una variabile del tipo β Cep, caratteristica per esibire

variazioni di piccola ampiezza dovute alla pulsazione dei loro strati superficiali. La stella di Pegaso è anzi una delle componenti più luminose di questa particolare classe di variabili assieme a Mirzam (β CMa) e Hadar (β Cen). Tali stelle hanno da poco lasciato la sequenza principale perdendo, di conseguenza, il loro equilibrio strutturale, producendo variazione luminose brevi e con periodi sovrapposti.

140

Coelum Astronomia

Sopra. Una bella immagine di NGC 7814, la galassia denominata “piccola sombrero” per via della somiglianza con M104, la “galassia sombrero” . Crediti: Ken Crawford (www.imagingdeepsky.com). Immagine pubblicata con il permesso dell’autore.