Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 132

132

Coelum Astronomia

Uno Sguardo al Cielo di Novembre

Impariamo ad osservare il cielo con la UAI - Unione Astrofili Italiani

di Giorgio Bianciardi - Vicepresidente UAI

Alle 22:00 il cielo del tardo autunno inizia a mostrare all’orizzonte est le costellazioni che allieteranno, alte a sud, le notti invernali. Sono tra le più belle costellazioni del cielo e le più ricche di innumerevoli oggetti celesti interessantissimi. Alcune di queste costellazioni hanno un aspetto così caratteristico che è facilissimo riconoscerle e servono da guida per trovare le altre sulla volta celeste senza alcuna difficoltà.

Guardando a Est

Emisfero Est

Visualizza la Mappa del Cielo dell'Emisfero Est

Il primo lunedì del mese non dimenticate il viaggio nel cielo di una costellazione con i telescopi remoti ASTRA, guidato da Giorgio Bianciardi, vicepresidente UAI. Collegarsi al portale di AstronomiAmo di Stefano Capretti: www.astronomiamo.it . Dalle 21:30

alle 22:30.

Siamo a novembre e già all’orizzonte di sudest appare la figura inconfondibile della costellazione di Orione. Essa consiste in un rettangolo quasi perfetto formato da 4 stelle brillanti; nel centro di questo, splende la luce di 3 stelle, anch’esse luminosissime e perfettamente allineate tra loro. Tutte insieme formano la costellazione che ha le stelle più brillanti e ravvicinate di tutto l’emisfero boreale. La utilizzeremo anche il prossimo mese come marker di riferimento per trovare le splendenti costellazioni invernali. Ma possiamo già utilizzarlo per descrivere il cielo di novembre.

Da notare alla sua destra (verso sud) il lungo serpenteggiare di deboli stelle dell'Eridano, mentre alla sua sinistra (quasi a nord) troviamo la Lince. Esse costituiscono le porte verso gli spazi extragalattici.

Subito a sinistra di Orione si scorgono inconfondibili i Gemelli, mentre sopra Orione, troviamo l’Auriga e il Toro, con il bellissimo ammasso delle Pleiadi, posto più in alto.