Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 123

Sopra. Il grafico mostra l’aspetto dei pianeti durante il mese, con indicati i relativi diametri angolari e, per quelli interni, anche la fase. Il diametro di Saturno è riferito all’intero sistema (anelli inclusi).

Venere, per via della sua grande

luminosità e maggiore altezza sull’orizzonte, sarà facilmente rintracciabile nel chiarore del crepuscolo. L’altezza sull’orizzonte del pianeta aumenterà da poco meno di 15° a inizio mese fino ad arrivare a circa 21° a fine mese.

Proprio il primo di novembre Venere sarà protagonista di una bella congiunzione con Saturno.

Marte

Osservabile nella primissima parte della notte

Mag. da +0,4 a +0,6; Diam. da 7,5" a 6,5"

Nel corso del mese il Pianeta Rosso sarà visibile solo per poche ore dopo il tramonto del Sole, tramontando sempre circa un quarto d’ora prima delle 22. Marte sarà osservabile nel cielo del Sagittario durante i primi giorni di novembre mentre, a partire dall’8 del mese, sarà possibile cercarlo tra le stelle del Capricorno, entro i cui confini rimarrà fino alla fine di novembre. Marte sarà osservabile attraverso un piccolo telescopio o un binocolo come un puntino luminoso di colore arancione-rossastro (cosa già comunque visibile anche a occhio nudo). Il giorno 6 novembre Marte sarà in congiunzione con la Luna.

Giove

Osservabile la mattina presto

Mag. da −1,7 a −1,8; Diam. da 31,2" a 32,8"

In novembre Giove sarà osservabile solo la mattina molto presto sorgendo, il primo di novembre, poco prima delle 4:30 anticipando via via la sua levata dall’orizzonte est nel corso del mese (il 30 novembre sorgerà alle ore 2:55) risultando quindi osservabile nel cielo della Vergine per alcune ore prima dell’alba.