Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 109

Ma qual è l’attrezzatura minima per poter riprendere in modo soddisfacente il nostro satellite naturale?

Personalmente ho voluto investire alcune centinaia di euro in un bel teleobiettivo con una focale che arriva fino a 400 mm, questo mi ha sempre permesso di poterlo trasportare abbastanza agevolmente in qualsiasi luogo volessi andare e, ovviamente con l’ausilio di un buon treppiede stabile, ho sempre realizzato fotografie che mi hanno permesso di comprendere, oltre alla Luna, una buona porzione di paesaggio. Un piccolo telescopio sicuramente permette ingrandimenti maggiori, ma il suo trasporto diventa alquanto difficoltoso nel caso in cui si vogliano effettuare le osservazioni e le riprese in luoghi come le cime delle montagne o posti non raggiungibili in automobile.

Come organizzare le uscite

La Luna si può riprendere in qualsiasi momento, tranne quando si trova nei giorni del novilunio. Le sue fasi sono sempre interessanti, ma alla lunga questo tipo di attività può forse diventare un po’ ripetitiva se priva di stimoli: a tal proposito Francesco Badalotti, con la sua nuova rubrica sulla Luna saprà darvi validi spunti e suggerimenti. Si può però anche fotografare la Luna nei momenti vicino al plenilunio, quando è bassa sull’orizzonte e quindi vicina a soggetti terrestri come le montagne (nel mio caso), alberi, monumenti o palazzi.

Solitamente controllo sul planetario l’orario della sua levata e, sapendo dove vorrò effettuare la ripresa, ho la necessità di calcolare il tempo che impiegherà il nostro satellite a raggiungere la giusta elevazione. Ad esempio se mi trovo in un luogo dove la montagna copre 10 gradi di altezza, dovrò calcolare il tempo che la Luna impiega a spuntare dalle cime rispetto agli 0° dell’orizzonte.

In genere per coprire questa distanza, la Luna impiega circa un’oretta ma se, al contrario, mi dovessi trovare in un luogo dove l’orizzonte è completamente libero, come ad esempio al mare, allora lì dovrei rispettare fedelmente l’orario della levata lunare.

Sotto. Il giorno 28 i due pianeti erano a una distanza di 1,3 gradi.

www.coelum.com

109

Visita il sito web di Giorgia Hofer con tutte le sue raccolte di immagini!giorgiahoferphotography.com

Giorgia Hofer su

Photo-Coelum

Tutte le immagini di Giorgia su Photo-Coelum!

Clicca qui

Il cielo stellato delle Dolomiti