Coelum Astronomia 205 - 2016 - Page 106

Un volta completato il progetto del poster che raccoglie i 110 oggetti del Catalogo Messier, mi sono trovato a chiedermi quanti fossero e quanto potessero essere belli gli oggetti deep-sky dell’emisfero australe. Se per gli oggetti Messier avevo alle spalle una vasta esperienza di osservazione e ripresa, avendoli ormai fotografati più volte col ccd dal “lontano” 1998, degli oggetti a declinazioni negative non avevo nessuna esperienza e forse non li avevo nemmeno mai fotografati. Così ho provato a cercare un elenco in rete e trovai dopo qualche tentativo ormai oltre un anno fa, un elenco dei 100 oggetti più belli dell’emisfero australe.

Con mia grande meraviglia, dopo un controllo nel mio archivio, vidi che in realtà un buon 50% degli oggetti elencati, nel tempo, li avevo già fotografati, grazie al sistema remotizzato iTelescope.net. Questo fatto mi convinse ancora di più nel portare avanti questo nuovo progetto.

Decisi di dividere gli oggetti in funzione delle dimensioni e programmai una serie di sessioni scegliendo lo strumento più giusto per ottenere il miglior risultato in termini di campo e di risoluzione. Questo mi è stato possibile perché i telescopi che si possono utilizzare di iTelescope.net spaziano da un largo campo di 4x4 gradi, utilizzando un rifrattore APO Takahashi 106/530 con camera CCD Kaf16002, fino ai 22x22 primi del 70 cm con risoluzione di 0.56"/px! Così settimana dopo settimana iniziai ad aggiungere sempre più nuovi oggetti a quelli che già avevo, rimanendo sempre colpito dalla loro bellezza.

Per alcuni, come per la “Pipe Nebula”, dovetti fare un mosaico, ma alla fine, dopo oltre un anno, sono riuscito a completare la lista. Grazie a facebook vidi poi che, oltre all’elenco dei 100 oggetti già ripresi, ce n’erano ancora degli altri! Questo mi lasciò spiazzato, ma non mi persi d’animo e continuai ad accumulare nuove riprese. Dopo alcuni altri mesi trascorsi a

POSTER: i 120 oggetti più belli del cielo australe

di Rolando Ligustri

106

Coelum Astronomia