Coelum Astronomia 203 - 2016 - Page 127

www.coelum.com

127

Sopra. La figura mostra (in un sistema di orientamento equatoriale) lo spostamento apparente della Luna rispetto alla sezione del cono d'ombra proiettato dalla Terra e composto da ombra e penombra. Lo schema riassume le fasi più importanti dell’eclisse parziale di penombra del 16 settembre, che avverrà appena due giorni prima del raggiungimento del perigeo, per cui il diametro angolare del nostro satellite sarà decisamente più grande della media, intorno ai 33'. La sezione del cono d’ombra avrà invece un diametro di 89,9', mentre la larghezza della corona di penombra sarà di 31,8'.

penombra sono del tutto inapprezzabili visualmente. Un debole oscuramento del lembo più interno, infatti, comincia di solito a osservarsi solo quando la frazione del diametro lunare coperto dalla penombra è pari almeno ai 6/10. Nel caso dell’eclisse del 16 settembre la Luna entrerà nella penombra per più di 9/10, per cui la differenza di luminosità durante il massimo si potrà notare anche ad occhio nudo. Diverso è il discorso dal punto di vista fotografico, dove la scelta di un tempo di posa più o meno lungo potrà facilmente evidenziare il procedere dell’ombra.

Chi non si accontenta di osservare attraverso l’oculare anche di un piccolo telescopio, potrà dedicarsi quindi all’acquisizione di immagini utilizzando una delle tante camere digitali oggi disponibili dotate di un teleobiettivo di 300 mm con l’ausilio di un cavalletto.

Pertanto buone osservazioni a tutti gli appassionati e non dimenticate di caricare le vostre riprese fotografiche in PhotoCoelum!

21:38, a Milano scomparirà dalle 21:10 alle 21:48 e a Palermo alle 21:24 passerà 1,3' di distanza dal bordo meridionale.

Il problema, nemmeno a dirlo, sarà però quello di riuscire a distinguere Nettuno, un puntino di luce di mag. +7,8, nel gran mare del riverbero lunare. Un’impresa quasi impossibile! L’unica soluzione praticabile potrebbe essere quella di tentare l’osservazione (ad alti ingrandimenti per scurire il fondo cielo) con un filtro al metano, capace di esaltare l’emissione che viene dal pianeta e di attenuare quella della Luna. In ogni caso, sarà davvero una bella sfida… Chi ci vuole provare?

Sopra. Il percorso apparente di Nettuno rispetto alla Luna calcolato per alcune località italiane. Nella figura la posizione iniziale di Nettuno è quella riscontrabile alle ore 21:00.