Coelum Astronomia 201 - 2016 - Page 154

Occhi Su Saturno è un’iniziativa promossa dall’Associazione Stellaria di Perinaldo (IM) giunta alla sua quinta edizione. L’idea nasce nel 2012 come “richiesta d’aiuto” al mondo dell’astronomia e dell’astrofilia italiana per celebrare la figura di un grande astronomo, spesso poco conosciuto dal grande pubblico, Gian Domenico Cassini (nell'immagine a destra), di cui all’epoca ricorrevano i 300 anni dalla scomparsa.

Cassini, nato a Perinaldo nel 1625, scoprì ben 4 satelliti di Saturno: Giapeto, Rea, Teti e Dione e la divisione tra gli anelli che ancora oggi porta il suo nome. La sonda Cassini, a lui dedicata, sta tutt'ora viaggiando intorno a Saturno regalandoci splendide visioni di questo pianeta (a tal proposito si legga il report sulla missione Cassini presente in questo stesso numero).

Far scoprire il pianeta con l’anello, dal vivo, attraverso l’osservazione diretta al telescopio, ci sembrava il miglior modo per ricordare il grande astronomo. Al tempo stesso, grazie all’innegabile bellezza di Saturno, Occhi su Saturno è un’occasione per affascinare e avvicinare al mondo dell’astronomia un vasto pubblico.

L’idea, fin dalla prima edizione, fu accolta con grande entusiasmo da numerose associazioni, planetari, Osservatori e singoli astrofili che supportarono l’iniziativa con ben 49 eventi in 14 regioni italiane. Visto il riscontro davvero positivo arrivato dagli organizzatori locali si decise di rendere Occhi su Saturno un appuntamento annuale.

Nel corso degli anni la manifestazione è ovviamente cresciuta, anche grazie al prezioso supporto di INAF – IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma) e ai numerosi enti che da sempre hanno creduto e patrocinato l’iniziativa. Anche la partecipazione col tempo è aumentata ed alcuni Istituti INAF, Università e importanti Osservatori Astronomici hanno aderito all’iniziativa, organizzando degli eventi che hanno avuto una vasta partecipazione di pubblico, seguiti anche da Radio e Televisioni locali e nazionali.

Nel 2015 sono state superate le 100 adesioni in 20 regioni italiane, più una in Svizzera; anche un membro del Cassini Outreach Team a Monrovia in California ha aderito con una propria iniziativa. Questi risultati dimostrano quanto può essere efficace una collaborazione che si concretizza e quante "energie" pronte a sostenere la divulgazione astronomica sono disponibili nel nostro paese.

L’intera organizzazione e il coordinamento viene gestito dall’associazione Stellaria. La data di svolgimento dell’evento, che varia di anno in anno, per il 2016 è sabato 25 giugno.

Per la nuova edizione sono già circa 50 gli eventi inseriti in programma, ancora una volta grazie all’indispensabile aiuto dei tanti organizzatori locali migliaia di occhi per una sera saranno puntati verso Saturno e il cielo stellato.

di Nicolò Conte

Presidente Associazione Stellaria

154

Coelum Astronomia

25 giugno 2016

Occhi su Saturno

Credits: NASA / JPL-Caltech / SSI / Ian Regan

APPUNTAMENTO