Coelum Astronomia 199 - 2016 - Page 80

operazioni vengono eseguite sfruttando tutta la potenza dei processori multi-core, con un forte guadagno in termini di velocità di esecuzione delle varie operazioni di messa a registro, calibrazione e merging. È migliorata anche la gestione del rumore e la precisione di registro. Nelle precedenti versioni infatti poteva accadere che un’eccessiva presenza di rumore impedisse il riconoscimento del campo, mentre nell’ultima release il rumore è riconosciuto meglio e rigettato automaticamente già nelle impostazioni di default. In particolare, il rumore fisso presente nelle immagini, riconducibile ai problemi cosmetici del sensore, è riconosciuto e non sarà più causa di errori nella fase di registrazione, cosa che un tempo richiedeva il settaggio di alcuni parametri per essere evitata, riducendo la precisione del risultato. Ciò nonostante, l’opzione di rigetto rumore è ancora presente, ma probabilmente sarà utile soltanto in rare occasioni.

Nell’ultima versione il software è in grado di riconoscere automaticamente le immagini invertite e/o ribaltate rispetto all’immagine di riferimento, cosa che un tempo richiedeva una correzione preventiva. Allo stesso modo sono stati perfezionati gli algoritmi delegati al riconoscimento di campi stellari affetti da distorsione geometrica, come si presentano nel caso di obiettivi grandangolari o strumenti dal piano focale curvo. Infatti, uno dei grandi meriti di RegiStar è proprio la possibilità offerta nel poter calibrare con precisione astrometrica il campo utilizzando come riferimento un’immagine sintetica e virtualmente priva di difetti e sulla quale far confluire le immagini da allineare. Tra le altre migliorie, segnaliamo una maggiore possibilità di zoom e il perfezionamento della visualizzazione d’immagini con profondità maggiore di 8 bit/canale.

RegiStar lavora con immagini, anche miste, nei formati FITS, TIFF 8-16 bit, JPG e salva l’immagine finale nel formato desiderato. Dal sito di Auriga Imaging è possibile scaricare una versione di prova illimitata perfettamente funzionante, ma che non permette di salvare il risultato. L’utente potrà acquistare la licenza d’uso al prezzo di 179 USD.

https://aurigaimaging.com

RawTherapee

In merito alla gestione di materiale RAW, segnaliamo brevemente un interessante software di editing fotografico sviluppato per il trattamento preparatorio degli scatti in questo formato non compresso, non sempre supportato dagli editor economici o gratuiti e spesso poco pratico da gestire anche su editor più avanzati. RawTherapee è un programma rilasciato sotto licenza GPL, pertanto fruibile gratuitamente, con cui avere un insieme di strumenti adatti all’elaborazione delle immagini secondo criteri personalizzabili. RawTherapee spicca per efficienza operativa, merito di algoritmi di antialiasing quali DCB, AHD, AMaZE, VCD, EAHD, HPHD e VNG4, in grado di generare immagini di elevata qualità. Sono vari gli strumenti per la gestione, anche in gruppo, di colore, tonalità, saturazione, ombre ed esposizione, nonché bilanciamento del bianco ed equalizzazione HSV. Comode miniature d’anteprima permettono la visualizzazione immediata delle correzioni apportate. Vi è il supporto di una ricca lista di fotocamere digitali per consentire l’importazione diretta degli scatti effettuati. Simpatico l’help online RawPedia in “stile Wikipedia”, mentre in rete sono reperibili tantissimi tutorial.

http://rawtherapee.com e scaricabile invece da qui http://rawtherapee.com/downloads

80

Coelum Astronomia