Coelum Astronomia 197 - 2016 - Page 90

Per tutto il mese sarà circumpolare e visibile comodamente in prima serata tra le stelle dell’anonima Giraffa, dove punterà decisamente verso sud perdendo quota in declinazione.

La sua luminosità, inizialmente attestata attorno alla settima magnitudine, è però in calo. Dopo aver infatti superato da tempo il perielio ed essersi in seguito avvicinata al nostro pianeta, si sta ora allontanando anche da noi. Il meglio dovrebbe quindi averlo dato, ma varrà la pena seguirla ancora dato che rimane comunque un oggetto abbastanza luminoso e facilmente alla portata di strumenti modesti (nonché straordinariamente fotogenico, come si può vedere dall’immagine nella pagina precedente).

C/2013 X1 PANSTARRS Questa cometa si sta lentamente avvicinando alla Terra, tanto che per questa estate è previsto che possa arrivare alla mag. +4/5. Fino a dicembre è rimasta intorno alla decima magnitudine, ma durante i primi giorni del 2016 un outburst l’ha già trasformata in un facile oggetto binoculare di ottava. In seguito è tornata piuttosto velocemente nei ranghi, ma tanto è bastato per risollevare il morale agli appassionati, che fin qui erano rimasti piuttosto perplessi sulla sua crescita. Per intanto seguiamola con interesse nel suo lento movimento apparente tra Pegaso e i Pesci. La sua luminosità dovrebbe variare (escludendo eventuali altri outburst) dalla nona all’ottava magnitudine. Occorrerà cercarla non appena fa buio, ancora discretamente alta sull’orizzonte ovest-sudovest. L’altezza però si ridurrà piuttosto rapidamente, tanto che a fine mese, al calare della notte astronomica, sarà ormai al tramonto. Febbraio è quindi l’ultima occasione di darle un'occhiata prima del perielio, previsto per il 20 aprile. Dopodiché speriamo di rivederla fare capolino all’alba tra maggio e i primi giorni di giugno.

In alto. La cartina mostra lo spostamento apparente della Catalina durante il mese di febbraio. Il percorso della cometa, che si manterrà circumpolare per tutto il mese, si svolgerà all’interno della costellazione della Giraffa (Camelopardalis), che verrà attraversata da nord a sud. A metà mese, l’ora migliore per le osservazioni sarà quella delle 20:00, quando la cometa sarà alta una sessantina di gradi sull’orizzonte di nord-nordovest.

90