Coelum Astronomia 197 - 2016 - Page 84

"And the winners are…"

F. Ciabattari, E. Mazzoni e S. Donati dell’Osservatorio di Monte Agliale (LU) che il 17 gennaio 2016 hanno individuato una debole stellina di mag.+18,3 nella piccola galassia PGC 22658, in Camelopardalis. Il transiente è siglato AT2016aa.

Maggiori dettagli sul prossimo numero.

Ultima Ora

L’ipotesi più plausibile è forse invece quella di un Supernova Impostor (http://www.coelum.com/articoli/astronomia/2009ip) che comunque sarebbe un oggetto molto luminoso, con una magnitudine assoluta di circa –14,5. Questi oggetti sono anche caratterizzati da ripetuti outburst; in questo caso quindi, il transiente identificato da Caimmi, in passato (anche diversi anni fa) potrebbe aver subito degli incrementi di luminosità, più o meno importanti, della durata di qualche settimana.

Concludiamo la rubrica con un’importante novità: dal 1° gennaio 2016 l’International Astronomical Union IAU ha istituito un nuovo portale per l’inserimento di tutte le scoperte, i follow-up e le classificazioni spettrali, che affiancherà il famoso TOCP Transient Object Followup Reports, con l’intenzione di sostituirlo a breve. Questo nuovo sistema, denominato Transient Name Server TNS, assegna immediatamente, al momento dell’inserimento di una scoperta, la sigla AT seguita dall’anno e da una lettera progressiva dell’alfabeto. Per esempio alla prima supernova scoperta nel 2016 è stata attribuita la sigla AT2016A e, una volta confermata dallo spettro, è stata subito classificata definitivamente come SN 2016A. Sempre dal 1° gennaio 2016 Daniel Green non emetterà più le CBET che assegnavano la sigla definitiva ad una supernova.

A questo punto ci domandiamo: chi sarà il primo italiano che inserirà una scoperta nel nuovo Transient Name Server? Sono aperte le scommesse!

84