Coelum Astronomia 197 - 2016 - Page 76

76

In alto. Lo spostamento apparente di Venere sull’orizzonte durante il mese di febbraio. Le singole posizioni della traccia (altezza e azimut) sono calcolate per l’istante del tramonto del Sole. Anche Venere, come Mercurio, sarà osservabile nel crepuscolo del mattino sull’orizzonte sud-sudest.

Saturno

Osservabile prima dell’alba. Anche in febbraio Saturno (mag. da +0,6 a +0,5; diam. anelli da 36'' a 38'') sarà osservabile al mattino, sia pure con qualche difficoltà dovuta alla sua ancora limitata distanza angolare dal Sole. Il pianeta si muoverà con moto diretto nella parte occidentale dell’Ofiuco, al confine con lo Scorpione, compiendo un tratto di circa 1,8°. A metà mese

sorgerà poco prima delle 3:00: il chiarore del crepuscolo lo coglierà

quando sarà alto una trentina di gradi sull’orizzonte sud-sudest.

In alto. La mappa con la posizione e il percorso apparente di Urano nel mese di febbraio. Il lontano pianeta si muoverà ancora nei Pesci, 2° a sud della stella epsilon Piscium (mag. +4,3), coprendo nel periodo un tratto di 1,2°.

Urano

Visibile nella primissima parte della notte. In febbraio Urano (mag. +5,9; diam. 3,5'') continuerà a muoversi nella parte meridionale dei Pesci al confine con la Balena, spostandosi con moto diretto di circa 1,2°. A metà mese il remoto pianeta tramonterà già alle 22:30, per cui potrà essere “osservato” soltanto per un paio d’ore a partire dall’inizio della notte astronomica (19:15).

Nettuno

Inosservabile per congiunzione eliaca. Il 29 febbraio Nettuno sarà in congiunzione con il Sole, per cui resterà inosservabile almeno fino a metà giugno, quando tornerà a farsi vedere nel cielo del mattino.