Coelum Astronomia 197 - 2016 - Page 74

PIANETI

5:30 del mattino dopo. La durata della notte astronomica, in continua diminuzione, in febbraio sarà in sostanza di poco superiore alle 10 ore.

Mercurio

Visibile all’alba. In febbraio Mercurio (mag. da 0,0 a -0,5; diam. da 8'' a 5,3'') sarà visibile poco prima del sorgere del Sole, molto basso sull’orizzonte di est-sudest. Il giorno 7 raggiungerà la massima elongazione ovest, che a causa della limitata inclinazione dell’eclittica sull'orizzonte non porterà tuttavia il piccolo pianeta a superare i +13° di altezza al momento del sorgere del Sole. Le condizioni osservative peggioreranno nel prosieguo del mese con il diminuire dell’elongazione, così che nell’ultima decade l’altezza non supererà in media i +7°.

Venere

Visibile poco prima dell’alba. Anche in febbraio Venere (mag. da -3,8 a -3,7; diam. da 12,4''a 11,2'') si potrà osservare nel cielo del mattino. La sua distanza angolare dal Sole andrà però diminuendo, come pure la sua altezza sull’orizzonte misurata nel momento del sorgere del Sole (in media di una dozzina

In alto. Il grafico in alto mostra l’aspetto dei pianeti durante il mese, con indicati i relativi diametri angolari e, per quelli interni, anche la fase. Il diametro di Saturno è riferito al solo disco (anelli esclusi).

74