City Life Magazine 39 - Page 66

66 CITY LIFE MAGAZINE N.39 di business. Inoltre offrono gli strumenti per campagne verso i consumatori che devono essere parte in causa di questo processo virtuoso. Le società di gestione stanno fa- cendo un lavoro che deve essere compreso, altrimenti su discute su temi proprietari e non sugli aspetti industriali. L’esempio di AIMAG, in questo senso, è decisamente virtuoso e le utility stanno rappresentano l’unico presidio di sviluppo del territorio. Quello della misura è senz’altro un tema caro a Enrico Parodi di Watertech, azienda pro- duttrice di contatori acqua e gas da poco entrata in Arad Group. L’accento è finito, an- cora una volta, sul tema delle perdite la cui situazione nel Paese, non è più sostenibile. A medio termine il problema diverrà sempre più sociale, dato che, certamente, in alcune aree del Paese, la risorsa tenderà a esaurirsi con un inevitabile collasso del sistema. Il pa- radosso, ancora una volta, è il dover rilevare che le risorse economiche esistono e che i fondi strutturali, per esempio in regioni biso- gnose come la Sicilia, non vengono del tut- to utilizzati; fondi strutturali, peraltro, che se ben orientati e gestiti sono decisamente utili. Watertech sta affrontando, da protagonista, il processo di trasformazione digitale pas- sando da produttore di contatori a fornitori di sistemi. Il mondo dell’acqua visto da Israele pone l’accento in modo forte sul valore della risorsa che per quel paese sta nella costitu- zione stessa. Oltre alle tecnologie avanzate, dovremmo importare quel tipo di mentalità. Paradigma fondamentale su cui riflettere, per guadagnare efficienza, è agire con azio- ni pianificate nel tempo con investimenti che permettano realmente di far fare un salto tecnologico ai nostri acquedotti. Qualsia- si scorciatoia porta miglioramenti temporali ma se non è sistemica è automaticamente fallimentare. All’interno di città metropolitana di Milano i due gestori MM e Gruppo CAP – con cui Watertech collabora – in meno di 5 anni 3,5 milioni abitanti monteranno smart meter per l’acqua in ogni abitazione. Si tratta di un’operazione che porta alla rior- ganizzazione delle utility alzando il livello di competenza delle persone, ma pure grandi