City Life Magazine 39 - Page 49

SMART CITY E SMART LAND rosi esempi di chi è riuscito a comprendere per primo l’importanza di progetti green e “Cambio rotta” riesce a raccontarne alcuni, affascinanti e virtuosi, attraverso i reporta- ge degli autori. Si parla di mare, di pesci, di moda, di costruzioni, di terreni e traspor- ti. Si parla dell’inventiva di chi, da doman- de scontate, ma dalle risposte ostiche, ha ribaltato la situazione realizzando qualcosa di concreto, realizzando qualcosa di assolu- tamente sostenibile: prodotti non inquinanti, che non producono scarti ne distruggono risorse, ma generano vantaggi. “Cambio rotta” riporta la storia della Riserva naturale dello Stato e dell’Area marina pro- tetta di Torre Guaceto, in provincia di Brindi- si. Una zona legata a conflitti e forti incom- prensioni trasformate in denunce tanto che nella riserva venne vietata la pesca per mol- to tempo, poi “quando riaprì il suo tratto di mare, la grande sorpresa”. Alcuni pescatori non avevano mai pescato tanto in vita loro e da quel momento partì un progetto di moni- toraggio con l’assistenza del WWF e dell’U- niversità di Lecce che ha iniziato a catalogare e misurare i pesci nelle reti: “In pochi anni la fauna ittica è aumentata del 400%”. Pescare meno per pescare di più poteva sembrare un controsenso, ma gli studi hanno dimo- strato il contrario. Oggi attorno alla zona si è creata un’integrazione tra uomo e ambiente naturale con l’unico scopo di conservare le caratteristiche ecologiche, faunistiche della zona. Legata al territorio è anche la storia di Adria- na Santonocito e Enrica Arena, siciliane, in- namorate del loro paese tanto da voler salva- re i sottoprodotti della lavorazione industriale degli agrumi: “Il caso delle arance sprecate aveva raggiunto dimensioni colossali: circa 49