City Life Magazine 39 - Page 22

22 L CITY LIFE MAGAZINE N.39 a candidatura di Milano in coppia con Cortina per l’organizzazione dei Giochi Olimpici Invernali 2026 piace all’83% dei milanesi. Una notizia tutt’altro che scontata, visto che le manifestazioni olimpiche per le grandi città dei paesi più avanzati ormai sono viste più come un pe- ricolo che come un’opportunità. Non a caso, la città canadese di Calgary ha espresso con un referendum popolare la sua contrarietà ad ospitare i Giochi In- vernali del 2026 e anche la candidatura di Stoccolma, l’attuale rivale di Milano e Corti- na, sembra avere il suo principale ostacolo nell’opposizione degli ambientalisti locali. Perché i milanesi hanno un atteggiamento diverso? Che cosa li convince che i Giochi possano rappresentare un’esperienza po- sitiva? I motivi sono vari, ma tutti legati a un’idea di sviluppo della città, molto in linea con il concetto di smart city. Innanzitutto, Milano ha vissuto l’esperien- za positiva di EXPO non solo per i 21 milio- ni di visitatori, ma soprattutto per l’impulso positivo dato alla città sia nella risistema- zione di quartieri storici, come per esem- pio l’area della Darsena e dei Navigli, sia nello sviluppo delle nuove aree hi-tech, come l’area Garibaldi-Porta Nuova o la zona Citylife. Un altro aspetto molto convincente di que- sta candidatura olimpica è proprio il bi- nomio con Cortina. Il connubio tra la me- tropoli hi tech e lo scenario naturale della conca ampezzana propone una visione da “città ideale” della smart city. Parliamo di una città post industriale, efficiente e tec- nologica, ma anche ecologica e aperta ai territori esterni di maggior valore naturali- stico.