City Life Magazine 38 - Page 40

40 CITY LIFE MAGAZINE N.38 Si tratta di un’operazione che va nel segno dell’efficientamento energetico di un vasto patrimonio edilizio e che rappresenta un im- portante segmento di attività del comparto delle costruzioni, settore che in quest’ultimo decennio è stato pesantemente colpito dalla crisi economica nazionale. L’iniziativa ha quindi diversi importanti effet- ti: efficientare lo stock edilizio, accrescere il valore patrimoniale degli edifici sottoposti a riqualificazione, ridurre i consumi energetici, diminuire le emissioni di gas serra in atmo- sfera, ridare fiato al settore delle costruzio- ni, rimettere in moto la macchina del credito alle famiglie e alle imprese. QualiCasa, marchio di proprietà di Cna, sta anche a significare la volontà del progetto di procedere nel segno della qualità del pro- dotto e della qualificazione del processo e degli operatori del settore. Il gruppo imprenditoriale prenderà il via nel gennaio del 2019 e sarà composto da una rete di soggetti: progettisti (architetti, inge- gneri, energetici, strutturali, impiantistici), imprese del comparto costruzioni (edili, serramentisti, impiantisti) e soci promotori (Cna di Modena e Aimag) e Asq Modena, la struttura di servizio del sistema Cna, che avrà funzioni di Esco, cioè di società di servi- zi energetici in grado di garantire la finanzia- bilità degli interventi e la cessione del credito derivante dalle detrazioni fiscali. Nove le aree di business di QualiCasa, che si occuperà di organizzare corsi e semina- ri tecnici, produrre informazione tecnico- scientifica, istituire un marchio di qualità, sensibilizzare e promuovere la domanda di mercato, gestire per le imprese socie alcuni servizi (la telelettura dei contatori, la predi- sposizione di computi metrico estimativi e dell’equo compenso…), realizzare studi per fornire informazioni sui servizi erogati, coor- dinare e organizzare le attività di fornitura ai soci, offrire visibilità alle imprese con gli stru- menti informatici e, infine, promuovere for- me associative delle imprese socie come le associazioni temporanee di impresa, le reti e le filiere di settore. L’innovazione sta nell’integrazione dei sog- getti coinvolti e si fonda sul concetto di com- missioning, ovvero della garanzia di qualità del processo di costruzione. Si tratta di un approccio, di matrice statunitense, che si ri- ferisce all’intero processo di definizione, pro- gettazione, costruzione e messa in servizio di un edificio, con la possibilità di estendere il processo all’intera vita dell’immobile. In alti termini, si tratta di introdurre nel processo edilizio una sorta di “super direzione lavo- ri”. Il progetto Cna-Aimag prevede appunto l’istituzione dell’autorità di commissioning: un ente terzo che manterrà la relazione tra committente e operatori; un soggetto che nasce per le nuove opere, ma ha una sua specifica declinazione sull’esistente, definita retro-commissioning, per le attività di riquali- ficazione dell’esistente. I clienti di Cna e Aimag saranno principalmen- te i privati e i condòmini, gestiti dall’Associa- zione nazionale amministratori condominiali, l’Anaci, e i proprietari soci dell’Associazione proprietari immobiliari, l’Asppi.