City Life Magazine 38 - Page 34

34 CITY LIFE MAGAZINE N.38 • Fissare gli obiettivi per una normativa- quadro sul recupero che affronti il tema del riutilizzo delle acque piovane e delle acque grigie e reflue, oggi assente nel panorama le- gislativo nazionale, con un focus particolare sulle tematiche dei volumi e della qualità delle stesse, con interventi anche sugli invasi. • Un “Bonus acqua o Idrobonus”: incenti- vi fiscali per favorire interventi per il risparmio e il recupero delle acque, nel segno della fi- scalità circolare, come ad esempio serbatoi di accumulo per i condomini o abitazioni sin- gole con la necessaria impiantistica, oppure per interventi per la separazione delle acque grigie da quelle nere, oppure ancora incenti- vando l’installazione di rain garden. • Supportare soggetti pubblici e privati at- tivi nel settore dell’acqua a valutare attraver- so procedure rigorose sviluppate dal mon- do scientifico i servizi ecosistemici derivanti dalla gestione della risorsa idrica o dalla re- alizzazione di nuove infrastrutture blu in un territorio, per rendere “trasparente” gli effetti attesi e i valori emergenti, ma soprattutto per mobilitare le diffuse risorse finanziarie private a sostenere campagne di raccolte obbliga- zionarie di scopo (Idrobond). • Un “Certificato Blu”, analogo a quello “bianco” in vigore per l’efficienza energetica, dedicato al supporto degli investimenti in ef- ficientamento idrico da parte dei soggetti del comparto agricolo e industriale e dei servi- zi; la fissazione di obiettivi di efficientamento idrico vincolanti per il nostro Paese dovreb- be essere il presupposto per l’avvio di uno strumento di questo tipo. • Interventi a IVA agevolata per favorire nuovi impianti in edilizia civile o industriale, per la separazione e il riutilizzo delle acque grigie. Si tratta di dare nuova vita alle acque potabili utilizzate, che oggi vanno diretta- mente in rete fognaria, per usi non potabili. • Subordinare il rilascio del permesso di co- struire alla verifica del profilo idrico, procedura già prevista dalla Legge Finanziaria 2008 (art. 1, comma 288, Legge 244/2007) ma che ri-