City Life Magazine 38 - Page 33

SMART CITY E SMART LAND 33 425 mila km di rete dei nostri acquedotti, in modo tale da ridurre il prelievo idrico dagli ecosistemi. • Favorire gli investimenti per la manuten- zione ed il potenziamento degli acquedotti da parte dei gestori con il conseguente mi- glioramento dei servizi a vantaggio dei citta- dini. • Bolletta blu. Tra gli strumenti necessari a contenere gli sprechi si propone l’otteni- mento di una maggiore uniformità e traspa- renza nella contabilizzazione dei consumi delle utenze, mediante l’impiego di contatori dedicati (uno per ogni nucleo familiare). 2. Recupero e riciclo Per quanto riguarda il recupero, in Italia in- tercettiamo solo l’11% dei 300 miliardi di m³ all’anno di acqua piovana. Per quanto riguar- da invece il riciclo, la maggior parte degli usi domestici e industriali non richiede quell’ac- qua potabile che invece oggi utilizziamo: per gli elettrodomestici, per le pulizie, per gli scarichi dei WC, per irrigare il verde urbano, per la pulizia delle strade, per l’alimentazio- ne della rete antincendio fino alle acque di raffreddamento dei processi industriali. Per coprire questi usi in modo efficiente occorre aumentare la nostra capacità di riutilizzare, oltre alle acque meteoriche, anche le acque grigie. Per questo è opportuno valutare il ri- corso alle reti duali, separando le acque gri- gie dalle acque nere nei diversi ambiti. Que- sto ridurrebbe anche fortemente il carico dei depuratori, migliorando l’efficacia della fase biologica della depurazione e riducendone sensibilmente i costi. Nell’ambito del recupero e del riciclo i princi- pali obiettivi che sono emersi con maggiore evidenza sono i seguenti: