City Life Magazine 29 - Page 58

58 I l tema Rigenerazione Urbana, per un’assonanza quasi profetica, si collega in modo stretto al tema Rigenerazione Umana. Senza rigenerazione non c’è rinnovamento. Senza rinnovamento non c’è possibilità di riqualificare le città. Il termine “Chiesa”, che convince maggior- mente rispetto al più generico e politica- mente corretto “Luogo di culto”, individua uno dei simboli di un possibile percorso di rigenerazione di una società e di un terri- torio che, in molte periferie urbane o paesi secondari, sta tracimando verso la vergo- gnosa e decadente condizione di convi- venza incivile. Rinnovare i luoghi, rigenerarli, riappropriarsi di quegli spazi che un affarismo spietato, il malaffare, l’ignoranza, l’indifferenza o più semplicemente la maleducazione e la cattiva manutenzione hanno trasformato in non luoghi, è un dovere non solo della politica, delle istituzioni tutte ma anche del singolo cittadino. Questo dovere si allinea in modo tauma- turgico e conseguenziale a tre elementi essenziali: la comunicazione biunivoca, l’educazione verso il miglior bene comune, il benes- sere delle persone tutte. Senza questi tre elementi portanti non può esistere rigene- razione urbana e umana. COMUNICARE CON INTERATTIVITÀ L’architettura come l’arte devono diventare uno strumento immediato in cui la comu- nicazione rappresenta il centro di forma- zione, nascita e sviluppo delle necessità sociali, il centro di coinvolgimento e rileva- mento dei veri bisogni e di trasformazione degli stessi in cura attenzione e manuten- zione degli ambienti sede di loro soddisfa- zione. Stiamo entrando in un’era nuova ossia quella della responsabilità personale. Ogni persona deve farsi carico del suo futuro e del futuro delle generazioni che da lei dipendono. Per arrivare a questo obiettivo occorre