City Life Magazine 16 - Page 54

54 CITY LIFE MAGAZINE CITY LIFE MAGAZINE N.16 e gli orientamenti assiali degli occhi, per arrivare ai movimenti che desideravamo ottenere. Inoltre, far coincidere i movimenti con la musica e con l’intero spettacolo ha richiesto molti mesi di duro lavoro, mesi che sono stati impiegati per soddisfare sia le esigenze degli artisti sia quelle degli ingegneri. Lei sa bene che esiste una grande differenza tra la simulazione e la realtà. Qual è la sua opinione sul risultato finale? Riflette esattamente la vostra idea? Prima cosa, il movimento del cavo robotico è stato simulato in ambiente software per avere una prima impressione riguardo alla fattibilità dei movimenti e una prima realistica impressione riguardo al suo comportamento. A questo punto, sono state definite e implementate tutte le interfacce richieste dal software di controllo. Prima di fornire i robot al Padiglione Germania in Milano, è stato allestito un centro per i test in un hangar fuori Stoccarda, nel quale abbiamo estesamente testato il reale comportamento del robot. Le misurazioni che abbiamo registrato tra simulazione software e realtà si sono dimostrate molto vicine e questo ha dato senso al grande lavoro svolto. You know that there is a big difference between a render simulation and the reality. What is your opinion on final results? Do they exactly reflect your idea? First, the motion of the robots has been simulated in a software environment to get a physical impression about motions feasibility and a realistic impression about the behavior. At this point, also all required interfaces for the software and controls was defined and implemented. Before commissioning the robots in the German Pavilion in Milan, a test setup has been built in a giant hall near Stuttgart, where we extensively tested the robots. The measurements have shown that the real and the simulative values of the robots are very close, our simulation software reproduces the real movements very well and our preparation works was worth. 55