City Life Magazine 16 - Page 50

50 CITY LIFE MAGAZINE CITY LIFE MAGAZINE N.16 Expo Milano 2015, il Be(e) Active Show al Padiglione Germania: come lo abbiamo fatto Expo Milano 2015, German Pavilion Be(e) Active Show: how we do it Andrea Calatroni Intervista con il Prof. Eberhard, Università di Stoccarda Interview with Prof. Peter Eberhard, University of Stuttgart Abbiamo incontrato il Professor Peter Eberhard (Università di Stoccarda) durante la presentazione del Be(e) Active Show, lo spettacolo che chiude la visita al Padiglione Germania a Expo 2015. City Life Magazine, che segue l’evento, era interessata a conoscere i segreti degli “occhi d’ape” e come sono stati costruiti, oltre a conoscere gli uomini dietro la macchina. We met the Professor Peter Ebehard (University of Stuttgart) during the Be(e) Active Show presentation, the performance that closes the German Pavilion visit in Expo Milano 2015. City Life Magazine, which follows the event, was very interested to know how the “bee’s eyes” works and how they do it, we are interested to know the men behind the machine. Al fine di ricreare il volo di un’ape avete deciso di impiegare degli innovative cavi robotici. Potrebbe spiegarci come operano? Poichè il volo dell’ape è caratterizzato da numerosi e differenti movimenti, abbiamo deciso di usare dei particolari cavi robotici che consentissero di assecondarli. Ogni cavo robotico contribuisce ai movimenti della piattaforma, simile ad un occhio d’ape, questi cavi sono composti da otto fili guidati da altrettanti verricelli, tutti gli otto fili sono necessari per consentire sia i movimenti traslatori che rotazionali e garantirne la sicurezza. Inoltre, forniscono anche l’elettricità per i proiettori all’interno della piattaforma, un device davvero unico. Coordinare gli otto verricelli per singolo occhio, in modo che si muovano in modo armonioso e realistico, è stata la sfida principale per questo sistema davvero unico. 51 In order to recreate the bees’ flight you decide to use innovative robotic cables. Could you explain us how they work? The bee’s flight is characterized by a lot of different movements, which leads us to use cable robots. Each robot cable allows movements of the platform, similar to a bee’s eye, and they are composed by eight cables driven by many winches, these eight cables are necessary in order to perform both translational and rotational movements and guarantee safety. Besides, they supply the electricity for the projector inside the platform, a very unique device. To coordinate the eight winches per bee eye, in such a way that the motion seems smooth and realistic, was the main challenge of this unique system.