City Life Magazine 11 - Page 9

CITY LIFE MAGAZINE C ome era uso dire Totò: “è la somma che fa il totale”, quindi per ottenere dei grandi risultati può essere sufficiente attuare tante piccole semplici azioni. È quello che si sta facendo in vari Paesi per realizzare significativi risparmi di energia e ridurre l’emissione di CO2. Purtroppo non sono convinto che anche in Italia si stia procedendo con gli stessi criteri nonostante le tante dichiarazioni di intenti. Nei giorni scorsi mi trovavo in California e ho potuto constatare una sensibilità e una attenzione nei confronti del risparmio energetico che mi hanno abbastanza sorpreso. Ben sappiamo che la benzina in America costa poco, che la disponibilità di petrolio è abbondante e che il costo dell’energia elettrica è basso, eppure girando per le strade delle città californiane si scopre un’attenzione verso il problema energetico davvero significativa. L’utilizzo di fonti di energia rinnovabile è ormai molto diffuso, basti pensare che tutti i parchimetri, molto presenti nelle città, sono alimentati tramite un piccolo pannello solare. Stesso dicasi per le telecamere installate nelle strade e autostrade. Molte città hanno poi sostituito i vecchi autobus con veicoli elettrici e la presenza di auto come la Tesla, nonostante i costi, è sorprendentemente elevata. Mi ha poi particolarmente colpito il fatto che su alcune autostrade sia riservata una corsia, quella di sinistra, la più scorrevole, alle vetture che trasportano almeno due persone e in qualche caso almeno tre, con multe significative per i trasgressori. Una chiara penalizzazione nei confronti di coloro che usano l’auto da soli, generando spreco di energia e inutile produzione di CO2. Desidero chiudere con un rimando all’EXPO 201 ԁ