City Life Magazine 11 - Page 75

ACCESSO ALL’ENERGIA 75 PC in rete per le zone dell’Africa off-grid Alessandro Seregni Alle postazioni, invece, si richiede robustezza, maneggevolezza, praticità nel montaggio e nel trasporto. A questo proposito, queste ultime sono state simpaticamente ribattezzate “Digital Drum”, visto che i pc hanno come supporti dei veri e propri fusti di greggio (“drum”, in inglese) riadattati. Tutti elementi su cui si è intervenuti nella progettazione di upgrade del programma. Completano il quadro: prese USB, possibilità di condividere i file, microfono e casse, webcam. Oltre a schermi più grandi e un prezzo più basso. Oltre a UNICEF, partecipano all’iniziativa la fondazione noprofit Norway’s Design Without Borders che ha riprogettato e aggiornato le postazioni e Aleutia, società britannica specializzata nella fornitura di computer (e connessione internet) a prezzi sostenibili per gli abitanti dei Paesi in Via di Sviluppo, Africa in particolare. Aleutia ha già una solida esperienza sul campo. Nell’ambito educational sta portando avanti il programma “Solar Classroom in a box” che, per caratteristiche e finalità, potrebbe servire da esempio per la fase 3 del progetto “Digital Kiosk”. In questo caso l’energia solare e un pc appositamente pensato per connettersi alla rete internet hanno già portato l’informatica fra gli studenti di 113 scuole rurali ugandesi. Tutte off-grid. Ad oggi si contano più di 50 postazioni in Uganda.