5° Anno TEORIA 2. Un modello concettuale: il diagramma ER

14. La progettazione concettuale: Il diagramma ER Vers.1.5 – Dicembre 2019 14. LA PROGETTAZIONE CONCETTUALE: IL DIAGRAMMA ER La progettazione concettuale consiste nel riorganizzare tutti gli elementi che si hanno a disposizione dopo la fase di raccolta delle richieste (utente), per definire un modello astratto della base di dati. Tale modello è destinato a diventare un documento ufficiale di riferimento e di comunicazione per i progettisti della successiva fase di progettazione logica. Il documento concettuale in molti casi costituisce il tramite di verifica tra committenti e progettisti. I termini astratto e concettuale si riferiscono al fatto che si evita il più possibile in tale fase di descrivere dettagli realizzativi. In particolare ci si astrae dal tipo di sistema e dal linguaggio che verranno utilizzati nella realizzazione. Si cerca invece di attribuire una “certa struttura” ai dati come vedremo dettagliatamente più avanti. Nella fase di progettazione concettuale assumono un ruolo di fondamentale importanza le astrazioni. LE ASTRAZIONI L’astrazione è un procedimento mentale che permette di evidenziare alcune proprietà, ritenute significative, degli oggetti osservati escludendone altre considerate non rilevanti. Nella progettazione di basi di dati vengono utilizzati principalmente 3 procedimenti di astrazione: - classificazione; - aggregazione; - generalizzazione. L’astrazione per classificazione permette di definire una classe a partire da un insieme di oggetti di cui si individuano le proprietà comuni. N.B. E’ importante notare che gli elementi di partenza di un processo di astrazione per classificazione sono oggetti della realtà e l’esito di tale processo è una classe di oggetti. Tali oggetti vengono detti istanze o esemplari. Esempio: analizziamo le seguenti immagini Autore: Rio Chierego (email: riochierego@libero.it - sito web: www.riochierego.it) Pag. 1